Prodotti

Sicurezza a 360°

INFISSI

Nella scelta dei tuoi nuovi infissi puoi selezionare diversi materiali che hanno proprietà e costi diversi. Quelli più utilizzati sono:

  • alluminio
  • pvc

Alluminio

Non si altera, ha bisogno di scarsa manutenzione, pesa poco ed il prezzo è competitivo rispetto ai serramenti in legno. Non ha il fascino del legno per l’edilizia abitativa ma garantisce alta precisione dimensionale. I nostri serramenti in alluminio garantiscono isolamento e diminuiscono la condensa sulla superficie interna del serramento. I prezzi dei serramenti variano di molto a seconda della qualità. In generale, gli infissi in alluminio vengono utilizzati soprattutto per gli uffici e le attività commerciali.

Pvc

I serramenti in PVC offrono un buon isolamento termico, pesano poco ed hanno prezzi contenuti. È molto versatile e resistente, per questo motivo rappresenta uno dei materiali più utilizzati nella casa, per elementi interni ed esterni.
Il pvc è in generale il materiale con il miglior rapporto qualità-prezzo: le sue proprietà lo rendono adatto a diverse strutture e il costo è molto basso.
Al contrario di quanto si possa credere il pvc non è assolutamente cancerogeno è infatti sicuro affidabile e con un minor impatto ambientale rispetto ad altri materiali.

Persiane e Antoni

Le persiane o antoni è un particolare tipo di imposta, ossia una parte integrata o integrabile nell’infisso che serve a proteggere una finestra.
È fatta da stecche di diverso materiale inclinate in modo da far passare la luce, ma fermare la pioggia e il vento.
Le persiane come gli antoni sono disponibili sul mercato in diversi tipi di materiali, e presentano differenti caratteristiche di resistenza agli agenti atmosferici e di isolamento termo acustico. Possono essere in legno, alluminio, PVC.

Tapparelle

Appartengono alla più vasta famiglia degli avvolgibili, con funzioni tradizionalmente oscuranti; la guida dello scorrimento del telo può essere composta di due elementi, il primo dei quali fisso, mentre il secondo, incernierato al primo, può ruotare in fuori trasformando così la tapparella in frangisole. Prevista la possibilità di sostituzione del telo avvolgibile e quella di permettere la realizzazione di un unico infisso, completo di cassonetto (monoblocco) per l’istallazione in edifici nuovi o preesistenti. La manovra a distanza è ottenibile con un meccanismo a manovella o con motorizzazione.
Sono inoltre disponibili nei seguenti materiali:

  • alluminio
  • acciaio
  • pvc
  • motorizzate

Grate di sicurezza

Le grate di sicurezza per sono uno dei sistemi più antichi ed utilizzati.
Sono un elemento che blocca fisicamente i ladri e costituisce un ostacolo difficile da superare perchè deve essere obbligatoriamente rimosso per accedere all’abitazione.
Di conseguenza, la rimozione delle grate di sicurezza per finestre comporta tempo e attrezzatura e causa rumore.
Ci sono diverse tipologie di grate di sicurezza per porte e finestre:

  • Grate di sicurezza fisse
  • Grate di sicurezza a battente
  • Grate di sicurezza a scomparsa verticale
  • Grate di sicurezza a scomparsa laterale
  • Grate di sicurezza a scomparsa a soffietto

ZANZARIERE

Componente complementare del serramento, a cui è delegata la specifica funzione di impedire il passaggio di insetti dall’esterno verso l’interno degli ambienti. Assimilabile ad un serramento è la struttura che consente il movimento, la tensione e il fissaggio in posizione del telo anti-insetti. I movimenti più in uso sono il saliscendi e lo scorrevole orizzontale, che si avvalgono di ante realizzate con profilati in lega d’alluminio; il limite di questi sistemi è di liberare solo la metà della superficie del vano-finestra. Di sempre maggiore diffusione e, spesso, di migliore economicità, sono i teli zanzariera avvolgibili che scorrono su guide fissate lateralmente al vano murario. Questi sono dotati di un sistema di bloccaggio in posizione di chiusura e provvisti di un ritorno a molla che facilita il rilascio del telo e la sua raccolta all’interno del cassonetto; di semplice manovrabilità hanno il pregio di liberare completamente il vano murario.

Sono inoltre disponibili nelle seguenti tipologie:

A rullo

Si tratta di una struttura dotata di un cassonetto di raccolta della maglia e di due guide laterali che consentono lo scorrimento della zanzariera.
Attraverso un cordoncino applicato in basso, la zanzariera viene tirata giù manualmente e poi fissata sulla base della finestra grazie ad un sistema ad incastro.
Questo modello è sicuramente molto pratico, dal momento che consente di utilizzare la zanzariera quando si vuole e una volta raccolta nel cassonetto, la maglia non è più visibile.
Inoltre, è una soluzione utilizzabile generalmente sulle finestre.

Verticali

Le zanzariere a cassonetto hanno la particolarità della scomparsa della rete su rullo avvolgibile verticalmente nel contenitore predisposto.
Le zanzariere a cassonetto con avvolgimento verticale, sono adatte per le finestre in quanto il sistema di apertura verticale facilita l’aperture e la chiusura della rete protettiva.
Sono adatte per finestre fino a 2 mt di larghezza, e possono essere ordinate con cassonetto verticale oppure con saliscendi.

Scorrevoli

Questo tipo di zanzariera viene installata grazie ad una guida collocata sulla parte superiore della porta finestra, un binario sulla parte inferiore e sui cui avverrà lo scorrimento della maglia, ed un profilo di riscontro su uno dei due lati su cui bloccare lateralmente la zanzariera durante l’uso e raccoglierla quando si decide di non utilizzarla più.
Anche questo tipo di zanzariera consente quindi di rendere visibile o meno a seconda delle esigenze la maglia, offrendo così una soluzione molto pratica e allo stesso tempo la possibilità di gestire l’impatto estetico.

Porte interne e Porte blindate

Le porte blindate sono porte di ingresso per abitazioni, uffici ed esercizi commerciali.
Con porta blindata si intende una porta resistente all’effrazione fornita di particolari caratteristiche antiscasso e sono divise in sei classi:

Classe 1

Resiste a uno scassinatore che utilizza soltanto la forza fisica per tentare di aprire o divellere la porta; una porta di classe 1 è indicata per essere utilizzata come porta con rischio normale o come porta di magazzini contenenti merce di basso valore.

Classe 2

Resiste a uno scassinatore occasionale che utilizza attrezzi semplici per tentare di forzare la porta, come cacciaviti, tenaglie, etc; una porta di classe 2 è adatta per essere utilizzata come porta con un rischio considerevole, come porta per uffici e per edifici industriali.

Classe 3

Resiste a uno scassinatore che tenta di forzare la porta anche con cacciaviti e piede di porco; una porta di classe 3 è adatta per essere utilizzata come porta con rischio considerevole, come porta di uffici ed edifici industriali, o come porta di villette.

Classe 4

Resiste a uno scassinatore esperto, che usa anche seghe, martelli, accette, scalpelli e trapani a batteria; una porta di classe 4 è adatta per essere utilizzata negli uffici di banche, orologerie, ospedali, impianti e laboratori industriali e villette signorili.

Classe 5

Resiste a uno scassinatore esperto, che usa anche attrezzi elettrici, come trapani, seghe, mole, etc; una porta di classe 5 è adatta per banche, gioiellerie e ambienti militari.

Classe 6

Resiste a uno scassinatore elettrico che usa anche attrezzi elettrici ad alta potenza; una porta di classe 6 è adatta a banche, gioiellerie, impianti nucleari e ambienti militari.